Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Navigando questo sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Accetto?

Skin ADV

Pasta Frolla

come preparare la pasta frolla

Bentornati cari lettori,

eccomi qui per inaugurare questa nuova sezione del sito, dedicata esclusivamente alla pasticceria, una pagina per tutti gli appassionati di dolci e cucina che nel tempo libero amano mettersi alla prova sfornando squisite dolcezze. Nonostante la passione e l’impegno profuso, per persone che non esercitano la professione di pasticcere, certe cose saranno sicuramente sconosciute. È per questo che nasce questo progetto: “Scuola di pasticceria” che seguirò personalmente, per aiutare tutti gli appassionati del settore a portare un po’ più di tecniche e professionalità nelle loro cucine di casa. Bene, quindi oggi cominciamo subito con una delle basi più comune  della pasticceria: la pasta frolla!

Fatta e rifatta da tutti, viene spesso utilizzata per diverse preparazioni: dalle classiche crostate e biscotti, alle torte più elaborate come crostate di frutta o ripiene di farciture particolari.
Curiosi di scoprire la mia ricetta e i miei consigli? Cominciamo la prima lezione, sono sicuro che a fine lettura vi rimboccherete subito le maniche!

 

Pasta Frolla

Facile - Si può preparare prima 

Preparazione: 10-15 min – Riposo: 2 h

Per una tortiera dai 24 ai 28 cm di diametro:  250 g burro leggermente morbido - 180 g zucchero semolato - 4 tuorli (precisamente 60/70 g) – 400 g di farina – scorza grattugiata di un limone – pizzico di sale – pizzico di vanillina (facoltativa) 

 1.     In una terrina impasta, con le mani, burro leggermente morbido, zucchero, scorza di limone, vanillina e pizzico di sale fino ad omogenizzare tutti gli ingredienti tra di loro.

 come preparare la pasta frolla

2.     Aggiungi i tuorli al composto precedente e mescolali assieme.

Come preparare la pasta frolla

3.     Prepara la farina raggruppata su un piano da lavoro e versaci sopra l’impasto appena realizzato nella terrina.

come preparare la pasta frolla

4.     Impasta il tutto con le mani fino a che il composto non si omogenizzerà ottenendo una pasta frolla liscia e compatta.

come preparare la pasta frolla

5.     Forma, con la frolla ottenuta, un panetto, avvolgilo in un canovaccio e lascialo riposare in frigorifero per almeno 2 ore, dopo di che la pasta sarà pronta per essere utilizzata per ogni tipo di preparazione. (torte, biscotti, pasticcini, crostate...)

come preparare la pasta frolla

 I consigli di Lucake per una frolla perfetta 

Innanzitutto voglio fare una premessa, per una buona frolla servono ingredienti di prima qualità. La marca di un prodotto rispetto a un altro può fare la differenza: in apparenza la pasta frolla può sembrare uguali, ma al momento dell’assaggio il palato noterà la differenza: con ingredienti di qualità assaporerete il sapore di vera pasticceria. Inoltre ingredienti di buona qualità influiscono anche sulla consistenza, elasticità e friabilità della frolla. Iniziamo ad analizzare alcuni ingredienti e passaggi critici di una base così semplice:

1.     LA FARINA: La farina deve essere una farina debole (ad esempio la classica farina “00”) in modo da ottenere una frolla friabile.
2.     IL BURRO: IL burro è uno degli ingredienti che influisce di più sul sapore finale della frolla, è per questo che insisto sempre nel comperare e consigliare un burro ricco di materia grassa, saporito e di alta qualità. Il burro va impastato solo leggermente morbido e piuttosto tendente al freddo. Non utilizzare il burro troppo morbido, sicuramente si farà un po’ più di fatica in questo passaggio, ma il risultato finale è davvero soddisfacente. La temperatura del burro consigliata durante l’impasto è di 10/12 gradi circa
3.     LO ZUCCHERO: utilizzo sempre lo zucchero semolato, perché rimane ben sospeso e distribuito nella frolla, assorbe più liquidi e tende a far rimanere la pasta frolla più croccante. Una tra le più semplici varianti potrebbe essere lo zucchero a velo che permetterà di ottenere una frolla dalla consistenza più friabile e raffinata. Lo zucchero a velo è utilizzato soprattutto nelle frolle montate per biscotti.
4.     I TUORLI: Anche i tuorli sono ricchi di grassi e anch’essi influiscono e donano maggior friabilità alla frolla.
5.     IMPASTARE LA FROLLA: Il momento dell’impasto è molto delicato, nonostante sia un’azione formata da semplici passaggi, bisogna porre attenzione alle temperature degli ingredienti, impastare molto velocemente senza mescolare e toccare la frolla inutilmente, altrimenti si scalderà. Si può decidere di impastare a mano o meglio ancora, se si possiede, in una planetaria. (se si impasta con la planetaria si può utilizzare il gancio o meglio ancora la foglia).
Nel caso in cui impastiate con le mani è meglio lavorare con le mani fredde. Un trucchetto? Prima di impastare si tenete le mani per qualche secondo sotto acqua corrente fredda. Utilizzare anche una terrina o la ciotola della planetaria fredda lascandola per 15/20 minuti in frigorifero prima di utilizzarla.
6.     FROLLA AL CIOCCOLATO: Per ottenere una frolla al cioccolato possiamo utilizzare il cacao. Basterà sostituire una piccola quantità di farina con la stessa dose di cacao. La quantità dipende dall’intensità di colore e gusto che si vuole ottenere.
7.     COTTURA DELLA FROLLA: Per una cottura dal risultato morbido, bisogna infornare la frolla tra i 170°/180°. Per una frolla dal risultato più croccante bisogna infornare la frolla tra i 150°/170°.
8.     CONSERVAZIONE DELLA FROLLA: Prima della cottura la pasta frolla può essere conservata in frigorifero per 5/6 giorni oppure in congelatore per un paio di mesi. L’importante è conservarla sempre avvolta e coperta senza lasciarla all’aria aperta, perché potrebbe seccare e asciugare.
Per la conservazione in congelatore la frolla va avvolta nella pellicola, mentre pe la conservazione in frigorifero, se non avete la classica pellicola, è sufficiente avvolgerla in un canovaccio.

 

Read 555 times Last modified on Domenica, 30 Ottobre 2016 18:15
More in this category: « Meringue Lemon Pie

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Blogs & Bloggers

Sergio AnastasiaSergio Anastasia

Psicoamante della buona tavola. Mi dedico alla cucina come un'occasione per recuperare dalla memoria ciò che di buono c’è nella vita. Perché sono fiducioso che nella vita ci sia sempre qualcosa di buono. Basta aver curiosità, passione e voglia di riscoprirsi.>> 

Simonetta Nepi e Maurizio PelliSimonetta Nepi & Maurizio Pelli

L'Italian cuisine, ovvero il nostro migliore ambasciatore nel mondo: l'autentica cucina italiana, raccontata da chi la fa e che ogni giorno si prodiga per sconfiggere la pizza al ketchup e altri mostri. >>

Alessandra Gennaro

Una ex ragazza, con delle idee. >>
 
 

Michela Bramati
Scopre d'essere celiaca e impara a conoscere il cibo. Terapista alimentare, ama mangiare naturalmente gluten free. >>

 

Luca Perego (Lucake)Luca Perego
Pasticciere per lavoro e per passione. Attraverso le mie ricette e i miei scatti voglio condividere il mio amore per i dolci, che sono diventati per me uno stile di vita. >>

 
Simone Matrisciano

Le sfumature della cucina italiana raccontate con sana ironia, tra originalità e moda, riverenza e irriverenza: tra bianco e nero >>