Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Navigando questo sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Accetto?

Fontanellato (PR) - Spigaroli al Labirinto

La storia della famiglia Spigaroli si lega in maniera indissolubile a quella della Bassa Parmense.

Per capire la loro filosofia bisogna respirare quelle nebbie e quel microclima capace di rendere unico il Culatello di Zibello che proprio loro hanno contribuito a rilanciare. Il quartier generale dei fratelli Spigaroli (Massimo e Luciano) è a Polesine Parmense, all’Antica Corte Pallavicina. Si tratta di un’azienda agricola modello che produce dal mais all’uva, dalle verdure alla frutta. Soprattutto alleva i maiali di razze autoctone (Borghigiana, Nera Parmigiana e Mora Romagnola) nei boschi di quercia da cui prende avvio la produzione del Culatello che si affina nelle cantine dell’Antica Corte.

Il ristorante di famiglia, da dove tutto è cominciato, si chiama Cavallino Bianco ed è sempre a Polesine Parmense con una cucina che guarda alla tradizione locale, dai pesci di fiume alle paste ripiene, mentre l’Antica Corte è anche uno straordinario relais con una cucina che ha il suo cardine nei prodotti di casa Spigaroli, a cominciare dal Culatello proposto in molti accostamenti.

Oggi a Fontanellato, nel Labirinto della Masone (che vi raccontiamo su A Tavola di luglio), hanno aperto un punto vendita, degustazione e ristorazione, Spigaroli al Labirinto, che rappresenta un sunto della loro filosofia.

Entrando nella prima corte del Labirinto si incontra il bistrot curato nello spirito del Cavallino Bianco, il Caffè per le colazioni o per un pranzo rapido, con le focacce, lo gnocco fritto e i taglieri, e una fornita bottega dove oltre ai salumi campeggiano conserve, formaggi (Parmigiano Reggiano) selezionati da loro e i vini dell’Antica Corte: d'obbligo provare la Fortana per comprendere un altro pezzo di Emilia e della storia degli Spigaroli.

Nello spirito della forma museale atipica del Labirinto, ogni domenica fino a luglio, va in scena “Pillole di cucina”: dalle 17, lo chef propone e spiega un piatto che sarà poi assaggiato. Caffè e Bistrot sono la sosta ideale prima o dopo la visita al Labirinto. Ma non solo: essendo posti nella prima corte, possono essere raggiunti in maniera indipendente dall’ingresso al Labirinto, per concedersi una cena in uno dei luoghi più ricchi di fascino sulle rive del Po. 

Spigaroli al Labirinto 
Strada Masone, 121
Fontanellato (PR)
Sito webSpigaroli al Labirinto