Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Navigando questo sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Accetto?

Skin ADV

Abbiategrasso (MI) - Ambasciata del Gusto - da giugno a ottobre

convento dell'annunciata con persone che passeggiano e mangiano

Qualcuno ancora non lo sa, ma ad Abbiategrasso, cittadina alle porte di Milano, ha sede l’Ambasciata del Gusto, una realtà unica nel suo genere. Nata nell’anno di Expo, la doppia finalità che si pone questo luogo di cultura e gastronomia è quella di formare e perfezionare cuochi alla cucina italiana, nonché avvicinare il grande pubblico alla conoscenza del territorio attraverso i prodotti a marchio Parco del Ticino e della filiera agroalimentare lombarda.

Il progetto e l’ideazione dell’Ambasciate del Gusto, firmata dall’Associazione Maestro Martino di Carlo Cracco, ha riaperto i battenti della sua sede, nell’ex Convento dell’Annunciata, il 14 maggio 2016 per continuare la propria missione e il messaggio lanciato dal recente Food Act, piano di azione promosso dal Governo per valorizzare la cucina italiana di qualità, firmato a marzo 2016 dai migliori chef italiani. 
Oltre agli appuntamenti didattici, rivolti a studenti, professionisti e food lovers, che vedranno sempre il coinvolgimento dei cuochi degli istituti alberghieri e delle scuole professionali alberghiere lombarde, molto attese le iniziative domenicali, aperte ad pubblico appassionato e curioso, nelle quali i giovani cuochi, assieme a docenti, agricoltori e Chef Ambassador, proporranno ricette a base di prodotti ed eccellenze locali. Ancora qualche abbiatense solleva la voce della polemica nata nel 2015, con l’accusa allo chef Cracco di essere stato agevolato nella vincita del bando per questa prestigiosa location. Ma l’Ambasciata del Gusto, dalla sua prima edizione dell’anno scorso, ha riscosso un buon riscontro tanto tra i professionisti, interessati alle dinamiche di un’iniziativa di alto profilo delocalizzata rispetto alla grande città, quanto tra i curiosi e amanti della buona cucina, sempre più volenterosi di conoscere e apprezzare ciò che mangiano. 
Tra le diverse formule pensate per l’intrattenimento domenicale ce n’è per tutti i gusti: gli Chic Nic, durante i quali saranno preparati cestini gourmet per la colazione sul prato, da consumare nel chiostro del’500 o in una serie di location indicate (a disposizione, su prenotazione, venti biciclette); i brunch e gli aperitivi, con menù speciali per il pranzo o per l’happy hour a base di soli prodotti del Parco del Ticino; la scuola di cucina, in cui Chef Ambassador e operatori del territorio saranno a disposizione del pubblico per insegnare ricette e dare consigli sui prodotti locali.

 In ogni appuntamento, aperto a tutti, immancabile sarà il Corner Gastronomico, in cui si potranno acquistare i prodotti del Parco del Ticino utilizzati per le attività dietro ai fornelli.
Dopo il weekend d’apertura, del 14 e 15 maggio 2016, in cui la chef Lucia Tellone ha aperto il corso dei dodici studenti e curato le iniziative dedicate all’invidiato, imitato e tanto amato gorgozola; i prossimi appuntamenti domenicali sono previsti per il 22 maggio (Food Revolution Day), il 5 giugno (Pasta e Riso Day), il 12 giugno (Dario Guidi), il 26 giugno (Sabrina Tuzi), il 4 settembre (Andrea Provenzani e Lorenzo Lavezzari), il 18 settembre (Sara Preceruti), il 25 settembre (Antonio Colombo), il 2 ottobre (Fabiana Scarica) e il 9 ottobre (Matteo Monfrinotti).
L’Ambasciata del Gusto di Abbiategrasso è patrocinata dal Comune, dal Ministero degli Affari Esteri con Regione Lombardia, Milano Città Metropolitana, Parco del Ticino e Camera di Commercio di Milano. 
La partecipazione agli showcooking è libera e gratuita, le cooking class sono su prenotazione e a pagamento, al costo di 15 euro (degustazione e un prodotto del territorio in omaggio). 

Ambasciata del Gusto

Ex-Convento dell’Annunciata
via Pontida 1
 
Sabato e domenica dalle 10:00 alle 20:00
Abbiategrasso
Milano
Sito: milanogourmetexperience.it

 

Quando - I più recenti