Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Navigando questo sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Accetto?

Skin ADV

Zeppole di San Giuseppe

Preparazione: 30 min - Cottura: 30-40 min

 Si può preparare prima

Per  6-7 zeppole circa:

Per i Bignè: 150 g farina - 250 ml acqua - 3 uova - 30 g burro - scorza di 1 limone non trattato - 1 pizzico di sale - olio di semi di arachidi, per friggere. Per la crema pasticciera : 500 ml latte intero - 150 g zucchero - 4 tuorli - 50 g maizena - 1 baccello di vaniglia.

Per la decorazione: zucchero a velo - amarene sciroppate

1 Prepara la crema: incidi con la punta di un coltello il baccello di vaniglia e raschia i semi all’interno. Riscalda il latte su fuoco basso insieme ai semi e al baccello di vaniglia. Nel frattempo, in una ciotola, monta i tuorli insieme allo zucchero con una frusta elettrica, fino a che diventano spumosi. Aggiungi a poco a poco nel composto di uova e zucchero l’amido di mais (maizena) setacciato e continua a montare. Dopo aver eliminato il baccello di vaniglia, versa a filo il latte quasi bollente sul composto di uova, zucchero e farina, mescolando, rimetti tutto su fuoco dolce e porta a ebollizione, continuando a mescolare con una spatola, fino a che la crema non si sarà addensata. Lascia raffreddare coprendo con una pellicola.

2 Prepara i bignè: versa in una casseruola dal fondo spesso l’acqua, il burro e un pizzico di sale, metti su fuoco moderato e porta a bollore. Quando il burro sarà sciolto e l’acqua bollirà, togli la casseruola dal fuoco e versa nell’acqua la farina setacciata in una sola volta, mescolando velocemente, in modo che non si formino grumi. Riporta su fuoco moderato e continua ad amalgamare bene il composto con una spatola fino a che l’impasto (che avrà assunto la forma di una palla) non si staccherà dalle pareti sfrigolando e formando, sulle pareti e sul fondo della pentola, una patina biancastra (circa 10 minuti). Versa l’impasto in una ciotola e lascia intiepidire prima di unire la scorza grattugiata del limone e le uova, una alla volta, aggiungendo la seguente solo dopo che la precedente è completamente assorbita e continuando a mescolare energicamente con una frusta elettrica o con la foglia di una planetaria. Il risultato finale dovrà essere un impasto piuttosto consistente che, lasciato cadere da una spatola, formi una sorta di nastro.

3 Trasferisci il composto in un sac à poche con punta grande a stella. Prepara una decina di fogli quadrati di carta forno (10 x 10 centimetri) e, con il sac à poche, disegna su ciascun quadrato un anello di impasto (vuoto al centro) di circa 5-7 centimetri di diametro. Riempi una pentola di olio di arachidi per la frittura. Porta su fuoco a circa 160-170 °C (cercando di mantenere questa temperatura per tutto il tempo della frittura) e immergi una zeppola per volta, con tutto il quadrato di carta forno (dopo poco quest’ultima si staccherà da sola e potrai eliminarla con una pinza). Friggi le zeppole una (massimo due) per volta, lentamente, girandole spesso, fino a che non saranno dorate (5-10 minuti). Scolale su carta assorbente da cucina.

4 Una volta fritte tutte le zeppole, riempi un sac à poche a punta stellata con la crema pasticciera preparata e spremi un ciuffetto di crema al centro di ciascuna zeppola. Servi infine le zeppole di San Giuseppe guarnendo ciascuna con un’amarena al centro della crema, qualche goccia del suo sciroppo e zucchero a velo.