Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Navigando questo sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Accetto?

Centrifugati e frullati: ecco i loro benefici per la stagione invernale

Centrifugati e frullati con verdure e frutta di stagione: un toccasana per la nostra salute tra gli sbalzi di temperatura autunnali e i freddi pomeriggi d’inverno. Anche una rassegna importante come Milano Golosaria 2016 se n’è accorta; ed è per questo che è stato dedicato un laboratorio a questi prodotti, semplici e genuini, che possono aiutarci contro i malanni di stagione sempre dietro l’angolo. Anche con qualche curiosità e novità per il palato.
La chef Teresa Biotti ha presentato tre ricette molto semplici: due centrifugati e un frullato. Vediamoli uno per uno.

Centrifugato a base di ananas, zenzero, limone, miele e pepe rosa
L’ananas, noto soprattutto per la sua caratteristica di “brucia grassi”, è in realtà utile per il suo alto contenuto di vitamina A e vitamina C; fosforo, potassio e calcio completano il profilo di questo frutto che dà il massimo tra giugno e dicembre. L’elemento però più importante è la “bromelina”, parola difficile che indica un principio utilizzato anche dall’industria farmaceutica per i suoi noti benefici antinfiammatori.
Zenzero e limone completano l’opera: entrambi noti come stimolanti del sistema immunitario, sostengono l’ananas in questo concentrato di benessere. Miele e pepe rosa sono la ciliegina sulla torta. Il miele ha il grande vantaggio di fornire calorie subito disponibili e non dannose per l’organismo, mentre il pepe rosa costituisce un aiuto nel trattamento dei reumatismi.




Centrifugato a base di mango, arancia e zucca
La curiosità di questo centrifugato è la zucca. Cotta con un goccio d’acqua prima di finire nel nostro bicchiere, questo ortaggio che rappresenta più di ogni altro l’autunno è importante fonte di vitamine e, soprattutto, betacarotene (il colore arancione non lascia dubbi!); sostanza, quest’ultima, utile per la formazione della vitamina A e con proprietà antiossidanti. Mango a arancia, dal canto loro, grazie all’alto contenuto di vitamine A, B e C rappresentano veri e propri integratori naturali. Un centrifugato per chi ha bisogno di un concentrato di vitamina C, magari dopo una fastidiosa influenza. 



Frullato a base di barbabietola, mirtillo fresco e yogurt
Salute e benessere sì, ma anche sano piacere per il palato. Questo frullato, con la sua dolcezza il colore viola acceso, è una libidine per occhi e papille gustative. La barbabietola, dobbiamo ammetterlo, ha rappresentano la sorpresa di queste tre ricette. Oltre ad un alta concentrazione di vitamine (dei gruppi A, B e C), è interessante come in particolare la vitamina B9 (conosciuta anche come “acido folico”) sia utilissima per le donne in gravidanza, perché può aiutare a prevenire problemi al nascituro. Inoltre, altra curiosità, il succo della barbabietola è un aiuto riconosciuto in caso di anemia. Due parole anche per il mirtillo fresco. Più noto della barbabietola per le sue proprietà benefiche, questo frutto tipico del sottobosco si sposa perfettamente con la barbabietola, sia perché il suo gusto acidulo contrasta elegantemente con la dolcezza del tubero violaceo, sia perché ricco anch’esso di acido folio. Insomma, il frullato giusto per le donne in dolce attesa.




Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Salute - I più recenti

  • Centrifugati e frullati: ecco i loro benefici per la stagione invernale
    Centrifugati e frullati: ecco i loro benefici per la stagione invernale

    Centrifugati e frullati con verdure e frutta di stagione: un toccasana per la nostra salute tra gli sbalzi di temperatura autunnali e i freddi pomeriggi d’inverno. Anche una rassegna importante come Milano Golosaria 2016 se n’è accorta; ed è per questo che è stato dedicato un laboratorio a questi prodotti, semplici e genuini, che possono aiutarci contro i malanni di stagione sempre dietro l’angolo. Anche con qualche curiosità e novità per il palato.
    La chef Teresa Biotti ha presentato tre ricette molto semplici: due centrifugati e un frullato. Vediamoli uno per uno.

    Read more...
  • Le merendine portano al sovrappeso: un mito da sfatare
    Le merendine portano al sovrappeso: un mito da sfatare

    Si mangiano più merendine nel nord Italia, area con la più bassa percentuale di bambini sovrappeso. Si mangiano meno merendine nel sud Italia, regione con la più alta percentuale di obesità infantile.
    Che si tratti di un paradosso è solo un’apparenza. Basta infatti incrociare i dati di due ricerche condotte nel 2014 per capire che la piaga dell’obesità è un problema complesso e non associato al consumo di merendine; infatti stile di vita e abitudini sportive influenzano molto la salute dei nostri figli

    Read more...
  • Cosa mangiare prima, durante e dopo una gravidanza
    Cosa mangiare prima, durante e dopo una gravidanza

    Che cosa (e quanto) deve mangiare una donna prima, durante e dopo la gravidanza? È questa la domanda alla quale Paola Pileri (esperta di nutrizione della donna in età fertile dell’Ospedale Sacco di Milano) ha tentato di dare risposta durante l’ultima edizione del NutriMi, l’appuntamento annuale di riferimento per tutti i professionisti della salute che operano nel campo dell’alimentazione e della nutrizione.

    I risultati emersi dalle parole dell’esperta sono complesse tessere di un puzzle che, visto nella sua interezza, racconta un fabbisogno alimentare che possiamo suddividere in tre fasi ben distinte.

    Read more...
  • Vegetariani: una questione di scelta?
    Vegetariani: una questione di scelta?

    Un italiano su dieci dice addio alla carne: fa rumore il boom di vegetariani e vegani nel nostro paese. Per cercare di capire più a fondo il mondo di vegetariani e vegani, A Tavola ha intervistato la dott.ssa Luciana Baroni, Presidente della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.

    Read more...
  • Obesità: quanto ne sappiamo?
    Obesità: quanto ne sappiamo?

    “Era così grasso che al suo sarto, per fargli una giacca, era sufficiente prendere la misura dall’ombelico al pomo d’Adamo, elevarla al quadrato e poi moltiplicarla per 3,14”. Il duo comico Gino & Michele affrontava con la giusta leggerezza il tema del sovrappeso e dell’obesità. Come non dovremmo fare più noi oggi.

    Read more...